Servizi
Contatti

Eventi


Profumo di rose & di ginestre

In appena dieci liriche, raccolte in Profumo di rose & di ginestre – un quaderno di poesia pubblicato da Edizioni Cannarsa –, Luciana Chittero Villani racconta momenti particolari o importanti della propria vita, quelli che rendono inimitabile e unica l’esistenza di ogni uomo, con uno sguardo a volte rivolto al passato, altre al presente, altre ancora al futuro.

Nel giorno del suo settantesimo compleanno, il profumo che effonde un mazzo di ginestre e di rose, regalatole per l’occasione, le riporta alla mente le emozioni provate durante il primo incontro con l’uomo che diventerà suo compagno di vita e i ricordi di quando giovane neolaureata, piena di entusiasmo, accompagnava «i bambini | della Colonia Fanciul Gesù» (1964 a Tonezza).

In particolare, mentre l’odore «amarognolo» dei fiori di ginestre, oltre a renderla consapevole del «tempo che avanza» (Profumo di ginestre), fa riaffiorare nel suo cuore bagliori di scene felici, come quella in cui cammina insieme all’amato lungo «sentieri | a mezza costa sul mare […] all’ombra delle querce | e lecci antichi» (Fiori per i miei 70 anni), quello delle rose stimola il suo pensiero a guardare con fiducia e speranza al domani, a continuare a vivere intensamente l’amore «dopo i tanti fortunali | ormai superati» (Come naufraghi), a gustarsi la compagnia degli amici, del proprio gatto, la bellezza e la sensazione di libertà che regalano gli spazi aperti.

In pochi testi dai versi limpidi e sentiti, dunque, Luciana Chittero Villani racchiude sinteticamente tappe ed emozioni di settanta anni di vita, durante i quali non si è mai arresa di fronte alle difficoltà – come fa la rondine che «più non trova | il vecchio nido» (La prima rondine) – e non ha mai perso la gioia di vivere, la voglia di amare, il bisogno di spiritualità.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza