Servizi
Contatti

Eventi


Pastore di memoria

Vivono tenerezze nel pastore
di gesso, in casette di cartapesta
ormai stinti i colori
lise vesti pareti

tenerezze da antiche madri ai figli
migrate col pastore
in mani bambine altre
che devote ne fanno memoria

consacrati gli oggetti
da un alito d’eterno
magia dell’infantile tempo
dilatato a dismisura nel mito!

E il presepe si forma riforma
storia infinita d’amore
traversata da tante vite lontane
unite nella festa.

E la cometa da 2000 anni riattesa
accendendo speranza
in umili sguardi puri
ora riflessa nei tuoi occhi
è luce della Verità del cielo.

Se l’ora rinnova nostalgia
rinasco ai bagliori verdoro
del tuo entusiasmo garante
di nostra vita per sempre

nel pastore amato insieme
nei domestici riti del Natale
tu, infanzia, custode del Prodigio.

2012

Alcuni giudizi

Luisa di San Bonifacio Scimemi

Poesia sempre di sintesi luminosa di una rete di affetti e di spiritualità che sa coinvolgere così profondamente chi sa dialogare con te.

abate Norberto Villa

Ho contemplato il suo commovente presepe… per me è dono natalizio più significativo perché interpreta il presepe del cuore, storia infinita d’amore, con la luce della Verità del cielo riflessa negli occhi di Giulia e di ogni Bambino come negli occhi del Bambino Gesù.

 Nazario Pardini

Intensa per ritorni e motivi contaminanti per afflato spirituale con tonalità memoriali e per aperture ad una verità che spesso sfugge a questo mondi di assenza.


 

Materiale
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza