Servizi
Contatti

Eventi


Con il “Gran lombardo” dalla parte dei personaggi più umili

Tra la ricca produzione critica dedicata in questi ultimi tempi all’opera letteraria di Alessandro Manzoni, ci pare degno di nota il saggio di Francesco di Ciaccia Gli umili ne ‘I promessi sposi’, nel quale l’autore ha voluto dare, col suo contributo, una più ampia ed approfondita visione del mondo dei personaggi manzoniani cosiddetti “minori”, con particolare riguardo alle figure dei frati cappuccini, rivisitate tenendo presente la vita eventuale dell’Ordine così com’era a quei tempi (un’approfondita ricerca d’archivio ha infatti permesso all’autore di rivalutare alcuni personaggi superficialmente studiati dalla critica).

La parte centrale del saggio trova il proprio fondamento nella tematica più generale degli “umili”, all’interno della quale Francesco di Ciaccia è guidato dalla convinzione che per Manzoni l’umiltà sia una virtù che rivela il personaggio, non che lo nasconde. Prendendo in esame varie opinioni critiche riguardanti il tema, l’autore riesce, attraverso un’acuta riflessione personale, a mettere in luce uno dei cardini della morale manzoniana: “La santità non si mette in fila per la parata”. Per il Manzoni lo “scandalo della Croce” costituisce l’esempio più vero della vita del cristiano; ecco dunque indicata la via per capire in profondità il ruolo di Lucia, “madonnina infilzata” secondo il giudizio di Perpetua, in realtà simbolo di umiltà che poggia su una certezza: nella lotta fra verità e ingiustizia, l’ingiustizia risulta” sempre perdente, se non in questa, certo nella vita futura. Il male dunque deve essere combattuto, ma insieme compianto.

Questo saggio, ricco di annotazioni bibliografiche, ci conduce alla riscoperta del messaggio ideale de “I promessi sposi”, mettendoci al coperto dall’incapacità di comprendere e apprezzare tale valore dimostrato (sic: per “dimostrata”) dalla critica di stampo materialistico, verso la quale non sono risparmiate pungenti annotazioni, formulate sulla base di un attento e scrupoloso studio del testo manzoniano.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza