Servizi
Contatti

Eventi


Con Chiades in visita alle chiesette di montagna

Visitate, studiate, descritte. Soprattutto amate. Per quel loro essere testimoni dell'ancestrale bisogno dell'uomo di silenzio, di affido delle pene. Anche di lą dalla fede. Sono 12 le chiesette di montagna che Antonio Chiades ha scelto per evocare il contatto con il divino. Raccolti nel volumetto Un antico implorare, dodici momenti di spiritualitą in Cadore ci sono capitoli-cammei che spesso riportano indietro nel tempo. Come quando si ripercorre la storia degli eremiti saliti nel Settecento su monte Froppa, sopra Domegge, per vivere in povertą. O quando, partendo dall'atmosfera di raccoglimento data dalle decorazioni leggere e dall'elegante campanile della chiesa di Santa Caterina ad Auronzo, si rievoca la vita della martire decapitata. O ancora, come scrive Chiades a proposito della chiesetta di Damos (Tai, Comune di Valle), erano i boscaioli ad avvertire la necessitą di protezione e quindi di devozione. Ma il senso della pubblicazione ben supera il tono storico-artistico. A dominare e il desiderio di essenzialitą nella cornice di un paesaggio naturale dove tutto pare preghiera. E' la Provincia di Belluno a sostenere la diffusione del volume per ricordare all'uomo di oggi «come quello dei secoli scorsi cercatore di veritą e proiettato alla ricerca dell'assoluto» che sulla traccia di Chiades le chiesette nel Cadore valgono una visita.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza