Servizi
Contatti

Eventi


A casa dell'artista

È originale questo catalogo realizzato in coppia da Luccia Danesin e Alessandra Pucci che hanno ritratto diciassette artisti nei loro ambienti di vita e di lavoro.

Le conversazioni sono intriganti al punto da giustificare la riproposizione in formato cartaceo di tali scritti, già pubblicati su testate online.

I personaggi selezionati sono, infatti, diventati protagonisti di un singolare viaggio sul filo dei ricordi che esclude quell’autocompiacimento che esaspera la distanza con il fruitore.

Una prosa fluida e accattivante ha reso piacevoli gli incontri, facendo emergere le motivazioni alle base delle varie scelte espressive e stilistiche. Ecco, per citare solo alcuni, Albino Palma, incisore veneziano che mette in scena con ironia un mondo onirico, o Gioacchino Bragato, i cui alberi, permeati di forza e spiritualità, si stagliano sullo sfondo di cieli azzurri.

La presenza di personalità differenti, sul filo dell’innovazione (Rabarama) o nel solco della tradizione (Galeazzo Viganò), testimonia la ricchezza dell’insieme proposto, concepito come un omaggio all’arte veneta e, in particolare, padovana.

Chiudono il testo le note biografiche di questi uomini e donne d’arte di fama internazionale o del tutto indifferenti al successo (Guido Sgaravatti), animati dalla passione per la poesia (Silvana Weiller), l’antiquariato (Antonio Sassu), la natura (Maria Baldan) che ci hanno mostrato i loro universi paralleli, regalandoci creazioni di incomparabile bellezza.

La citazione: “… perché solo nell’abitazione o nello studio di un artista è possibile avere la visione del suo vero percorso, testimoniato da tutti i materiali accumulati, disposti in modo casuale, mai come elementi decorativi, ma come “frammenti di un discorso amoroso” presente allo sguardo dell’autore che in tal modo si riconosce e riafferma il proprio cammino”.

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza