Servizi
Contatti

Eventi


Corpus e altri racconti

Appartiene alla prima produzione di Luciano Nanni questa raccolta di nove racconti perennemente sospesi tra la dimensione del sogno e quella della realtà. Protagonista assoluto è il Male che trova la sua ideale incarnazione nel sovrano assoluto di un territorio inviolabile, a cui si congiunge, in un raccapricciante amplesso, l’amore giovanile dell’io narrante (“Corpus").

I tòpoi cari alla narrativa fantastica sono rivisitati in modo estremamente personale: ne “La porta dell’inferno” un libro proibito, risalente al cinquecento, diviene il varco attraverso il quale l’inquisitore si manifesta al protagonista, sottoponendolo ai supplizi descritti in quelle pagine.

La capacità evocativa dello scrittore bolognese si sposa al gusto dell’orrido che domina nelle descrizioni di una Natura in disfacimento e di luoghi sinistri come il palazzo privo di finestre che ricorda un carcere (“Il guardiano”) e il cortile somigliante a un labirinto nel quale spiccano alberi pietrificati dalle forme bizzarre, quasi umane (“L’antico orto”).

Alla riflessione sulla vecchiaia incombente si accompagna il richiamo dell’Eros, destinato a tradursi in una beffa per i personaggi del libro, che inseguono un ideale perfetto di bellezza e si imbattono in donne destinate a mutare in qualcosa di mostruoso (“Chiara”).

Visionari e masochisti, i personaggi descritti da Nanni assistono allo sconvolgimento del loro quotidiano ad opera di un evento straordinario o assurdo come capita all’uomo incarcerato sulla base di un semplice sospetto e poi divenuto, dopo aver assistito alla tortura di un prigioniero, lui stesso un sovversivo (“Ut unum sint”).

Il sadismo presente nelle storie narrate non cade, però, nel voyeurismo. Con un epilogo spiazzante si chiude il racconto iniziale nel quale la valigetta trasportata dall’uomo in camice rivela, nell’aprirsi, il suo misterioso contenuto: ferri del mestiere quali pinze e bisturi pronti per essere usati.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza