Servizi
Contatti

Eventi


Echi di riti e miti

In tempo di crisi si va affermando il mito della “campagna” e, con esso, il ritorno ad una vita semplice e genuina, vissuta all’insegna di un benessere dell’anima più che del corpo.

In sintonia con questa tendenza è la raccolta di scritti con cui Daniela Quieti rende omaggio ai luoghi, agli odori e ai sapori (“il mangiare bene e sano”) dell’Abruzzo. Il libro è un viaggio tra riti e credenze di questa regione: feste, leggende, ricorrenze si susseguono, inframmezzate da storie di santi e curiosità stuzzicanti per il lettore. Qualche citazione colta ma non invadente accompagna questa insolita guida turistica, permeata da una forte religiosità e da un tono a tratti malinconico che riflette la nostalgia per un mondo ormai al tramonto. Tale passato è simboleggiato da antiche tradizioni scomparse quali la transumanza, al contrario di altre – come la vendemmia – che, celebrate tuttora con eventi e sagre, hanno finito per alimentare un vero e proprio turismo enologico. Tra un aneddoto ed una ricetta, la narrazione procede senza intoppi, risolvendosi in un inno alla natura e a questa terra leggendaria, popolata da gente il cui motto – ci ricorda l’Autrice – è “da secoli, quello di essere forte e gentile”.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza