Servizi
Contatti

Eventi


Il mistero del disastro di Chernobyl

Si legge con interesse lo stringato ma approfondito saggio di Gabriele Zaffiri incentrato sul più grave incidente mai verificatosi in una centrale nucleare.

L’Autore opera una descrizione attenta degli avvenimenti che portarono nell’aprile del 1986 al disastro di Chernobyl, accompagnando il suo studio con un ricco repertorio iconografico corredato da disegni, mappe, schede e locandine cinematografiche.

La gravità della situazione fu nascosta inizialmente dall’URSS che la riconobbe solo quando la Svezia, allarmata dall’esito di alcuni controlli ai propri impianti, mise al corrente l’Europa.

Costretta a dare delle spiegazioni, la Russia sostenne che si era trattato di un errore umano. Nel 1996 una Commissione russo-ucraina ritrattò tale tesi dichiarando che l’esplosione del reattore era stata preceduta da un terremoto.

Nel libro, più curato e meno frammentario rispetto ad altre pubblicazioni dello studioso, Zaffiri si interroga non solo sulle cause ma anche sulle conseguenze della catastrofe, cercando di chiarire quello che resta in parte, ancora oggi, un mistero.

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza