Servizi
Contatti

Eventi


L'alba di un nuovo giorno

Un libro in cui si muovono le genti, con dentro l'istinto dell'attraversamento.

Ognuno va dove è destinato, perfino dove la strada si tronca e "Le case si afflosciano" come piramidi di carte da gioco ...se esplode "Il mazzo dei fiori bellici"...

"Va – le disse suo padre –
Oltre il mercato
Dove ci sono i carri armati
Hanno un regalo per te
Forse una bambola"
Ma la bimba non l'ebbe

E poi ancora nello stesso libro si muove lieve l'amore coniugale, e succede che la morte sia un dettaglio perché l'averlo avuto è per sempre.

E leggendo leggendo si arriva dove le pagine si fanno distesa dove cammina l'Umanità, quella che ci salva che ci costruisce la nicchia del perdono, il luogo ameno della speranza.

Wilma ha gli occhi che dipingono parole sugli steccati delle Pietas si inoltra nei corridoi più stretti e doloranti dell'anima per volgere lo sguardo traboccante di fede alla Croce il Simbolo santo che raccoglie su di sé tutto il male del mondo.

Livio al passo di Costalunga nel 2006.
Livio a Carezza nel 2006.
 
Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza