Servizi
Contatti

Eventi


Tra quercia e Ulivo

È un fermento di idee, di operatività ed operosità su più direttrici, dalla poesia alla grafica, dalla pittura alla poesia visiva, alla scultura, alle variegate produzioni artistiche: Michele Martinelli, è tutto questo... e, forse, è tutto quanto va oltre i percorsi artistici propriamente detti. L'artista, nato nel '40 a Valenzano, nel Barese, vive ed opera nella città dei Sassi da quarant'anni. È fortemente legato al proprio territorio: "In terra di Lucania | le spighe si piegano | nella bocca del vento |..."; "Sulle brune zolle | di Puglia | ulivi di vecchia stirpe | innalzano le fronde...".

Il suo essere e il suo fare si estrinsecano attraverso un armonico mix dei vari filoni dell'Arte, proponenti una poesia che lascia percepire colori, forme, segni e storie dei vari messaggi visivi ed una pittura che 'parla' con i versi, con la ritmica musicalità dei sentimenti. I tanti segni sollecitano emozioni, che divengono per i Cultori una sorta di pass per entrare nella realtà di un poeta-pittore-scultore, che a volte dissacra, a volte ironizza. a volte gioca sulle tante contraddizioni emergenti. Le stesse titolazioni delle opere ri-tratti ri-disegnati, Spunti & Disappunti, La luna nel pozzo... portano lontano, richiamano metafore, aforismi. Nel contempo, la produzione poetico-pittorica è uno stimolo a 'costruire' valori nel solco della riflessione serena, positiva nei messaggi. Messaggi, tra l'altro, che lasciano cogliere uno spirito di religiosità attraverso la silloge "La tuia fede": un invito alla preghiera, alla ricerca. L'operatività di Martinelli spazia dal sociale alla natura, alla politica, al fantasioso, alle degenerazioni del vivere civile e a tutto ciò che genera pensieri e segni. Il suo studio, in via Pentasuglia 22, presenta una varietà di opere su tela, con tecnica mista, produzioni in versi e sculture... Quadretti lucani, elaborazioni di Mailart, originalissime ventole. Le ventole, ventagli a banderuola, divengono per Martinelli elementi d'Arte: simbolo ed alfabeto di antiche civiltà: 'status symbol'. Sono, altresì, un richiamo alle tradizioni e ad una forma di pietas popolare (tanti sono i santi raffigurati. tra cui La Madonna del Pozzo di Capurso). Il vento crea l'aerodinamicità degli artistici manufatti dalle forme (bandiere, maschere, foglie, gnomi...) e dai colori variegati, autentici esemplari da collezione. Ogni situazione o contesto sociale-economico-politico diviene segmento di analisi e rappresentazione per l'homo faber Martinelli che descrive focolai di guerra nei vari angoli del mondo, disserta Tra Quercia e Ulivo (raccolta di liriche in cui non usa le cesoie, ma la moto-sega per sfrondare 'vecchio e nuovo'). Taluni versi 'dipingono' opportunamente certe contestualizzazioni: "Non cercate disperatamente | i mostri sacri delle guerre | che imbiancati come sepolcri | son pieni d'ogni zavorra" (da "La guerra in frammenti di poesia"); "Poteri forti! | Poteri deboli! | Potenti tutti | s'inciuciano e s'inc... per i poteri inesistenti" (da Tra Quercia e Ulivo)...

Il Maestro provoca, va controcorrente, percorre i sentieri di un paesaggio espressione del Creato, ricerca e colora gli elementi che promuovono la crescita della Persona. Michele Martinelli, già docente di discipline Geometrico-Architettoniche e Arredamento al Liceo artistico di Matera, insegna Disegno e Pittura presso l'Università della Terza Età e dell'Educazione Permanente (Unitep). Tanti sono i riconoscimenti artistici ed accademici conseguiti (nel 1987 è stato insignito quale Benemerito della Scuola, della Cultura e dell'Arte, dal Presidente della Repubblica Italiana Francesco Cossiga). È presente in numerosi volumi, antologie e cataloghi d'arte. Le sue opere pittoriche illustrano libri, produzioni varie e sono presenti in Collezioni pubbliche e private. Martinelli è un comunicatore poliedrico. Ehi, | gente, massa | datemi uno spazio | tridimensionale | perché anch'io | possa | tracciare angoli | senza vertici...

Recensione
Literary © 1997-2017 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza