Servizi
Contatti

Eventi


Sonder Buro N. 13

Un libro interessante ed anche utile per le notizie – per molti inedite – che riporta. Non a tutti coloro che vissero nel tempo al quale si riferiscono gli avvenimenti – precisamente al periodo della seconda guerra mondiale – potrebbe però piacere per il fatto che, se non si riesce a cancellare certe esperienze angoscianti, e nemmeno a dimenticarle, si cerca almeno di rimuoverle.

Riviverle, attraverso la lettura, significa risvegliare i traumi subiti. riportare in superficie sofferenze di gioventù che lasciarono segni scottanti nell'intimo... Un libro che ha scavato, e ripescato, eventi che, chi ne è stato testimone, vuole obliare per sempre, chi non li conosce – tali eventi – non si mostra del tutto propenso a volerli apprendere perché traumatizzanti, pesanti, da rigetto.

Insomma si tratta di ''un capitolo chiuso ormai", per molti. Ma l'autore vuole informare, informarci. Quello da lui compiuto, infatti, è stato un lavoro degno di considerazione, una ricerca meticolosa – e rischiosa – di grande utilità per la conoscenza della Germania di oltre sessant'anni fa e soprattutto perché si fa luce su certi punti oscuri, si aggiunge un contributo alla storia e alla scienza. Scrive Zaffiri all 'inizio del testo: «Emergono testimonianze che fanno ipotizzare che la Germania nazista tentò realmente di sperimentare, prima, e di mettere in campo poi, velivoli discoidali, considerati rivoluzionari per l'epoca e progettati anche da ricercatori italiani, che si sarebbero basati su sistemi di propulsione non convenzionale e all'avanguardia, come per esempio sull'elettromagnetismo». Sono, quelli dell'autore, «studi e ricerche segrete sui velivoli non convenzionali: a Delta, a Boomerang e Discoidali dal "Reichsluftfahrt - ministerium" del Terzo Reich, come egli spiega. Molti i dettagli sugli "ufo", sui progetti, sulle spedizioni, sulle basi segrete, sulle anni e macchine volanti e tanti i paesi coinvolti: vari stati d'Europa, Giappone, Sudamerica, India.

Iltitolo del volumetto, "Il Sonder Buro N.13", si riferisce ad una commissione di studio così denominata, e chiamata in codice "Operazione Urano", che sorse nel 1944 a causa di una serie di "avvistamenti, fatti da piloti e operatori aeronautici, in cui comparivano strane macchine volanti ed ordigni atmosferici metallici che compivano incredibili evoluzioni nell'aria". Impossibile riferire tutti i particolari. Per chi avesse intenzione di conoscere a fondo l'argomento, consiglio di leggere il testo.

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza