Servizi
Contatti

Eventi


Poesie per una conversazione

Forti convincimenti etici rafforzati da un notevole influsso spirituale e da un’estrema sensibilità aprono l’occhio sulla realtà interiore di Francesca Simonetti, che scruta con lucidità e rigore l’universo circostante e svela la sua anima guerriera eppure esile, accusa le storture sociali e individuali che ledono il respiro dell’essere, coglie le evanescenti radici su cui si basa l’odierna realtà in un il silenzio che sfalda e non accoglie le verità proposte dallo spirito.

Ed ecco, ancora una volta, emergere da quella che è una delle raccolte degli esordi, la sempre presente coscienza critica della poetessa, in liriche attualissime che traggono la loro ricca fonte ispiratrice dalla ricerca intima di una verità totalizzante che riporti l’uomo all’uomo attraverso l’attenta rilettura di quel che siamo e di quel che è divenuta la società, e schiude il nostro intimo alla fiduciosa aspettativa dell’autrice, ad un auspicabile mutamento delle cose, nel penetrare in noi e ricucire i nostri brandelli interiori nell’abbraccio del Cristo, nella luce della fede.

Per concludere, poesia autentica che accosta alla potenza la fragilità che ci fa anime: il bisogno di una carezza, di una svolta redentrice che liberi le nostre smarrite essenze nella suprema armonia
del visibile e dell’invisibile.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza