Servizi
Contatti

Eventi


Quando un autore comincia a scrivere le prime poesie del suo libro dedicandole ad alcune persone che ritiene care, io aggiungo al mio normale interesse di lettura, un pizzico d'attenzione in più.

E qui, in questo suo libro Diario minimo, l'autrice Sandra Evangelisti ha usato questa formula che, per me, aggiunge un qualcosa in più all'intera Raccolta poetica. Premetto che quanto dico, si riferisce esclusivamente alla mia sensibilità – forse eccessiva – per cui mi serve per penetrare maggiormente nelle intime cavità dell'anima della poetessa. In questo modo, sono anche convinta che quanto andrò via via dicendo, sarà in perfetta sintonia col titolo che Sandra. Evangelisti ha scelto per riversare su queste pagine le sue poesie che sono sicuramente lo specchio che lei cela nella sua mente, proprio perché è lei sola a sapere che in ogni lirica, senza nessuna forzatura de parte sua, spicca di se stessa una doppia immagine, anche se poi in realtà, sono due ritratti uguali e diversi nello stesso tempo. Questa strana riproduzione di sé, – è un segno non trascurabile, perché in questo Diario minimo, si fissano, indelebilmente tutte le parole, dette e non dette e tutti i pensieri quotidiani che vivono in lei. In questo modo, la sua Poesia. è une poesia non statica, non immobile, ma diventa una cornice dove spicca un quadro armonioso, come armoniose sono le parole che ella usa in modo sapienziale e coinvolgente, come splendido mezzo di comunicazione.

Il quadro del suo Diario minimo ha uno spazio ampio, colorato e che, a seconda degli stati d'animo, s'allarga oppure diventa un po' circoscritto, assumendo coloriture diverse, che fanno parte di quella se stessa che, come doppione gemellare, è dentro di lei. Apparentemente, tutte le liriche che contiene il libro, se lette così, senza una vera voglie di comprendere il discorso poetico di Sandra, possono apparire piuttosto complicate, mentre invece, tutto il suo dire ha la chiarezze ed il calore del Sole.

E non importa se il mondo della nostra realtà spesso si deforma in visioni allucinatorie, che danno l'angoscia. Sandra Evangelisti, lo volta e lo rivolta, facendo fiorire immagini e situazioni che lei vuol vedere e mostrare anche a chi leggerà, i suoi scritti. Certo, non si può affermare di vivere in un mondo generoso, costellato di dolci canti e di musiche celesti... Ma la poetessa si rifiuta di accettare i lati oscuri dell'esistenza e quindi ricorre far risvegliare tutto quanto di bello, di gioioso, di positivo trova nel suo scandagliare nelle ombre facendo così assumere al suo dire poetico, contorni molto chiari, sia che si tratti di prove immaginarie di commedie e di drammi, contenuti nella complessità della vita che si svolge in un continuo alternarsi di bene e di male, anche se la vera conoscenza delle cose esistenziali non si realizza mai e solo dove la forma riesce riesce farsi limpida, cioè quando le immagini sfuggono alla reiterazione e una sola di esse riflette una luce così grande da raggiungere immediatamente le verità„ perché la parola. poetica è rivelazione di segreti d'anima, ma è anche fonte di salvezza, quando la luce illumina opposti che si toccano: l'ultima benefica soluzione quella di lasciare liberty alle parola, ai propri stati d'animo che spesso, sciamando come api impazzite all'interno della nostra psiche, quando i. pensieri si sfibrano e si spezzano e ci si sforza di risalire alle origini di tante cose.

In questo caso, anche quando si allenta la forza vitale e le parole si raccattano con difficoltà, la Poesia può diventare un'ancora di salvezza.

E questi versi di Sandra, profondamente sentiti ed accuratamente espressi che ella plasma e immette con amore in questom suo Diario minimo, possono allentare le difficoltà esistenziali, possono scoprire nuovi sentieri d'intesa umana, possono rendere gli uomini più consapevoli di tutte le realtà, spesso difficili da capire e alle quali la nostra vita terrena ci sottopone, pur senza il nostro consenso!

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza