Servizi
Contatti

Eventi


I graffi della luna

Puntualmente ogni 2/3 anni questa brava autrice fiorentina riunisce in volume i suoi più recenti lavori. Così, se fino a pochi mesi fa aveva dato alle stampe 8 libri (4 di narrativa e 4 di poesia), oggi ci raggiunge il suo nono volume, una raccolta di poesie che, pur sempre in linea con quel suo onirico linguaggio poetico sul filo delle più fantasiose metafore, presenta una sostanziale innovazione stilistica: l’abbandono quasi totale dei versetti brevi per adagiarsi compiacente sulla solidità del verso endecasillabo.

Sono per lo più endecasillabi sciolti con qualche rara casuale rima od assonanza, con eccezione per il testo “Il sogno della neve” che sigilla con un distico e rima baciata: “…Tredici dicembre, il giorno breve | Lucia che sogna il sogno della neve.”

E’ questa a nostro avviso l’opera poetica più bella di Roberta Degl’Innocenti, una pietra miliare del suo percorso sempre in ascesa.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza