Servizi
Contatti

Eventi


Il mondo poetico di Armando Santinato - in arte: Herman Holyborn

Docente nelle Scuole superiori, laureato in Lettere e in Pedagogia, docente pure di Storia della poesia presso l'Università della Terza Età di Moncalieri, Armando Santinato, alias Herman Holyborn, pseudonimo caro ai suoi divoti "discepoli", e anche, e soprattutto, poeta.

L'amore per "l'arte poetica" risale ai tempi di collegio, quando, partecipando alle accademie, ai saggi di recitazione e di musica degli alunni, ottenne i primi riconoscimenti di "poeta".

La formazione umanistica e spirituale, iniziata tra la sabbia delle barene, in quel di Chioggia, i luoghi "venexiani" delle origini, luoghi ai quali Herman è avvinto da un legame, mai reciso, di affetto, è proseguita nei collegi di Don Bosco in Piemonte e a Roma.

L'insegnamento gli consente di profondere it meglio di sé, mediante un processo didattico e creativo, mirato sia all'educazione dei giovani, sia ad una presenza culturale nel contesto sociale, in virtù di una profonda e rigorosa preparazione, unita ad un temperamento gioviale ed accattivante.

Poi ... la Musa ispiratrice di Herman Holyborn tace per lungo tempo e matura nella clausura del silenzio, solo a tratti in pubblico, ma sempre fuggendo e rifuggendo dal frastuono delle adunate neoteriche.

La "composizione poetica" riprende, anche per sollecitazione di "cari amici", con la pubblicazione, nel 1989, cfi "Tentazioni liriche", delicata raccolta di versi.

La nostalgia struggente della laguna, immagini remote di fanciulle, la suggestione della vastità del mare che abbraccia ricordi venati di vago rimpianto, spiagge ed "onde nutrite di sole", la predilezione per la sua Torino, il mito eterno dell'amore sono i motivi ricorrenti nella poesia di Holyborn, poesia che sgorga, copiosa, dal suo animo e prende corpo nei sonetti e nella forma libera.

Materiale
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza