Servizi
Contatti

Eventi


L’alba di un nuovo giorno

Poesia. Ogni lettore, o critico, si trova di fronte a un’opera di cui però non conosce, o conosce a volte per concessione dell’autore, l’intima struttura che da parte dell’autore richiede sempre una scelta, in modo da organizzare un volume secondo certe coordinate.

Questa corposa raccolta è suddivisa in sette parti, ciascuna delle quali sembra sostanzialmente riunire sotto uno stesso tema i testi poetici. Se si prende nel suo insieme l’opera, noteremo taluni caratteri che costituiscono una specie di fil rouge che riguarda i vari aspetti dell’individuo nel suo rapporto con la società in cui vive e agisce. Siamo di fronte a un’autrice di lunga esperienza, per cui talune particolarità della sua scrittura concorrono a formare uno stile solido, ma nel contempo ricco di intuizioni che la fantasia tramanda, per imperscrutabili sentieri, ciò che comunemente si dice ispirazione.

Formalmente le liriche presentano diverse soluzioni, spesso però tendono a espandesi nel canto, superando la normale versificazione: né altrimenti potrebbe essere, poiché in genere le regole troppo rigide finiscono per andare a detrimento della realizzazione estetica. Qui anche le cose trattengono la memoria, che trova la sua origine in eventi dolorosi, per quanto breve sia stato il periodo bellico vissuto. Nella sezione Dediche incontriamo il ricordo dei genitori, ambedue colpiti da un destino crudele. Pochi anni per la memoria, eppure sufficienti a diventare un mondo creativo indistruttibile, là dove la violenza non avrà mai spazio.

Soccorre allora la natura, sino a quell’albero amico mio, che una Minou Drouet aveva compreso ancor giovanissima: un vincolo tra poeti. Difatti la stessa sezione riporta alcuni poeti che l’autrice predilige. C’è poi una sezione in cui l’impegno civile e umano è più forte, e in questa impossibile non citare un caso davvero toccante, il giovane eritreo Tesfalida Tesfom, che pur soccorso da una nave e portato all’ospedale di Modica morirà in seguito alle gravi condizioni di salute, dovute a denutrizione e perfino a torture cui era stato sottoposto: nel suo portafoglio alcune poesie, monito e insieme messaggio di speranza.

Anche se la poetica della Minotti Cerini è sostanzialmente di apertura a un modello espansivo, pure in testi brevi mostra la capacità di sintetizzare i concetti, trasformandoli in pura bellezza e riflessione interiore (Sera).

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza