Servizi
Contatti

Eventi


La Cleo ci aspetta così

Saggistica. L’Ecclesiaste afferma che l’uomo non ha alcuna superiorità sugli animali: se tale indicazione è accettabile, allora si crea una uguaglianza tra l’uomo e l’animale, anzitutto perché appartenenti ambedue al regno animale, e lo conferma la scienza.

Naturalmente della grande varietà di soggetti, alcuni come cani e gatti, hanno acquisito quasi un diritto a convivere con l’uomo. Qui ne consegue che la vicinanza domestica produce quella affettiva. Indubbiamente un gatto, per fare un esempio, possiede una propria psicologia e ovviamente un diverso carattere secondo la specie o l’indole personale. Non sia inutile dire che ciascun animale, oltre a un dato generale, esprime una propria personalità.

Questo libro, di grande formato e riccamente illustrato con foto che mettono in rilievo la bellezza di certi soggetti, ci parla di una affettuosa vicinanza e integrazione, originando “la casa degli animali”, mentre inizialmente vi erano soltanto silenzio e persone. Si sa come un animale domestico possa addirittura ‘riempire’ una casa con la sua presenza. In tal modo incontriamo Linda, che sentirà la mancanza di Maleto, un cagnetto nero di nazionalità cilena. Ed ecco un simpatico furetto, altro animale d’affezione, con la pelliccia che sa di miele (naturalmente non potremo nominare tutti gli amici dell’uomo qui raffigurati).

Citeremo ancora Chicca, cagnetta che faceva la guardia: la stessa pagina riporta alcune galline: e pure una gallina, tenuta fra le braccia, può essere una gradevole compagnia. Di diversi animali noi sfruttiamo il lavoro (non risulta che un animale abbia sfruttato l’uomo) e, di necessità, mangiamo la carne. A pagina 34 abbiamo quattro regole d’oro da applicare al suddetto caso: allevarli con umanità; offrire loro un trasporto che non superi un certo chilometraggio e in un mezzo confortevole; macellarli in modo che non sentano dolore (pensiamo a come un tempo venivano uccisi i maiali); comminare pene severe ai trasgressori. In ogni caso, non maltrattare gli animali. Ha scritto un poeta (andiamo a memoria) che la crudeltà verso di loro è l’esercizio per la crudeltà verso gli uomini.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza