Servizi
Contatti

Eventi


Poesie inedite 2012

Il giardino

Ai confini
che toccano la sera
il cuore vuol restare
nel giardino.

Il fiore sboccia.
Lento nel sogno.

Polline di luce
prigioniero
del soffio
della notte.

° ° °

Sposalizio

Ho atteso a lungo
una mattina chiara
sul mio silenzio.
Pioggia d'amore
ed emozioni mute.

Forse il tuo corpo
è il mondo come purezza,
è la mattina chiara
che aspettavo.

Bianca seta da sposa,
pioggia d'amore,
notte di aurora nascosta,
profondità di canto
che fiorisce.

° ° °

Ragazza amara

Ragazza amara
che vieni a turbare
il mio tempo
è stanco il passo
che si fa memoria.

L'arcano approdo
che infrange i ricordi
fa incerto il desiderio,
flebile il canto.

Ragazza amara
vivo il tempo di perla,
la mia parte di notte,
la sua maschera ignota.

° ° °

Ricordo del padre

Un libro chiuso
nella mano bianca,
col dito dentro
per tenere il segno,
una giacca celeste del pigiama,
un fazzoletto nella tasca destra:
"Nevio sei tu?"
chiedeva, e premuroso,
richiudeva la piccola finestra.

L'alta persona,
l'occhio azzurro e chiaro,
giovane ancora il viso,
la voce forte
diventata dolce:
qualche parola adatta
ed io capivo
che mi capiva.

Lo studio coi suoi libri,
cornici alle pareti,
ricordi, croci, onori,
quel quadro suo
col tocco e l'ermellino,
la piccola bandiera;
fotografia del nonno:
barba e argento...
Ricordi di una vita
tutta quanta trascorsa
in un amore.

La sua mano macchiata
accarezzava una fotografia
scattata in fretta.

A sera ritornai,
solo un momento,
quasi portato da un'ispirazione,
ma non portato
da un presentimento.
Ero stanco. Di corsa salutai...
Te.

La poltrona rossa.
Il tuo pigiama.
La mamma era in faccende
e la guardai.
lo me ne andavo;
tu eri avviato
a ciò che non pensavo.

Le tue parole
in quella dolce sera.
Arrivederci.
Non ti vidi
Anzi ti vidi,
ma non eri tu.
Il tuo silenzio
in quel mattino triste.
Le mie parole
gettate nel nulla:
non pensai...
t'ho fatto...
ti devo...

Soffrire.
E poi risollevarsi lento:
non più pensare.
Ti rivedrò.

Non so  giorno,
né l'ora,
ma lo so.
Accompagnami intanto
con la tua vecchia mano,
con la tua mente giovane,
con la tua voce
adesso lontana.

Arrivederci.

° ° °

La fine del giorno

Dormono lontananze
d'amore.
Nel senso della notte
vanno i ricordi.
Ha un nome
la fine del giorno:
oscura sete
dolcemente compagna
del silenzio.

Solo gli occhi

Solo gli occhi ricordo:
smeraldi
e ciglia nere.

Giacciono invece
le sue parole.
Fuggite.

La vita
obbedisce
all'inverno.
L'allodola non canta.

Solo gli occhi ricordo.

° ° °

Come il mare di notte

Come il mare di notte
culli i miei sogni.

E fai pensare d'amore
se il giorno soffre
il lungo camminare.

Carezze brune.
Dolce non parlare.

Corre il mare di notte.
Quando tace.

° ° °

Una voce

Graziosità
di una voce
improvvisa.

Voce che canta.
Come di donna.
O piange.

Risuscita verità
perse nel tempo.

Profumate di sole.
Profumate di notte.

Voce che non sa
se sono.
O sono stato

° ° °

Seguimi

Seguimi in questa sera
cosi non sarò solo.

Ti aspetterò
sul molo del mio mare.

Sai dove sono.
Insegnami la luce.

Possiedo la tua assenza.
Perciò vieni.

Poco si deve andare.
Cosi poco.

° ° °

Il dubbio

Mi pesa sul cuore
ricordo confuso
di cieli e pini.
E amori
lenti nel sogno.

Nell'incerta sete
si perdono le notti
e gli anni
e queste ossa
che sanno.

Sentieri stanchi di rose
conducono all'oltre
che ancora c'è e non c'è
segreto come pietra.

° ° °

La fine del giorno

Dormono lontananze
d'amore.
Nel senso della notte
vanno i ricordi.
            Ha un nome
            la fine del giorno.
            Oscura sete
            dolcemente compagna
            del silenzio.

° ° °

Marisa
(Il tempo dei colori )

Il tempo dei colori ritorna
tra il sole e la neve.

Appare Marisa
dagli occhi profondi
e dal lieto sorriso.

Viva di carne e di voce
tra pini che sembrano azzurri
e colli che sembrano rosa.

Rivolge parole d'amore
a una luna remota
che parla di noi.

Sorride Marisa
profumo d'estate
e dolce
ritorna nel sogno.

Materiale
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza