Servizi
Contatti

Eventi


Canti d'amore (1963-1995)

La chiave di volta di questa ennesima raccolta di liriche è il sentimento dell’amore capace di destare emozioni e suscitare stati d’animo in cui il poeta offre spunti di meditazione e riflessione profondi che non possono lasciare insensibile il lettore, che viene necessariamente interessato e coinvolto.

Il sentimento dell’amore per la compagna della vita si leva possente per realizzare versi dolcissimi che affondano nel ricordo del tempo passato a partire dal sorriso dei vent’anni, che “si è dissolto tra le rughe del tempo”. Nigro paragona la donna amata ad un ruscello che spegne la sete “dopo lungo cammino / su per rocce scoscese / e tra laceranti rovi”.

In compagnia della moglie Giovanna ripercorre momenti intensi e dolci al chiaro della luna in scenari affascinanti, come gli angoli della magica Parigi con Montmartre, Place du Tertre, Rue Norvins, Quartiere latino, Boulevard Saint-Michel, Saint-Germain, Bois de Boulogne e le acque della Senna. Il sentimento dell’amore culla l’animo del Poeta “tra gioia possente e dolce malinconia”, ma i versi non restano nell’intimità dell’animo dell’Autore, ma si librano in un contesto di universalità che rendono le liriche momenti di soave elegia.
Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza