Servizi
Contatti

Eventi


Paesaggi Toscani ed oltre…

La raccolta Paesaggi Toscani ed oltre…è un composizione frutto di un connubio di poesie già edite dal poeta 10 anni fa…

Gianni ha voluto dare una nuova visione a questa raccolta, che con il passare del tempo ha acquisito significati nuovi, profondi e inaspettati. La silloge si suddivide in:

Paesaggi d’Amore

Città e campagna

Mugello

Maremma

Mare

Gargano

Paesaggi d’amore: leggendo si evince l’empatia fra la natura e l’uomo, “Canzone”: “Ti ho cercato nell’azzurro degli occhi delle donne che non mi hanno amato…Ti ho trovato guardando le verdi colline a guardia della stretta valle del Mugnone”

Un ricordo importante alla musica che il maestro Angelo Iuorno aveva scritto e che Gianni ama inserire.

Città e campagna: ho scelto la poesia “Filari di Viti” perché mi ha commosso e mi ha accompagnato la sera al ritorno nel mio Chianti quando i pensieri traccheggiano fra alba e tramonto: “Le catene della passione non trattengono più i miei pensieri - al presente - liberi e leggeri”…tra i pampini dell’uva settembrina che risale in schiere ordinate la collina”

Mugello: ho captato nella poesia “Fiume” la voglia che l’uomo ha certe volte di nascondersi per poi riapparire in momenti opportuni, metafora il Fiume: “Nascondi anche me, tra nebbie di organza al primo sole”

Maremma: il luogo dove ho trascorso le mie vacanze di bambina, come non apprezzare con cuore emozionato la poesia “Castiglione”: “L’orizzonte netto, tra cielo e mare, non lascia posto all’immaginazione”, a volte, aggiungo, impossibile a volte così scalpitante da cancellare il resto…

Mare: quando ero piccola dal mio letto a casa al mare, sentivo la voce dei gabbiani planare per aria e così ho prediletto la poesia “Gabbiano” che metaforicamente identifica la strada degli eventi della nostra vita, inutile affannarci, come è scritto nel Vangelo, adoro quel che scrive Gianni, che a volte almeno per noi uomini di umiltà profonda difficile da realizzare: “ tranquillo…come il gabbiamo ruotando voli attenti e tuffandosi con grida incerte … “

Gargano: ho visitato questa zona che rende degna l’Italia e scelgo una poesia che le dia il giusto merito: “Sicurezza”: ”lentamente divide un cielo di lapislazzulo inca una striatura di schiuma da barba guidata da un mosquito d’argento”

Troviamo la nota critica della nostra carissima Annamaria Pecoraro che dona un tocco di luce all’opera già di per sé splendente.

I disegni di Gianni Calamassi che fanno da cornice indiscussa alla silloge, arricchiscono le poesie e l’anima del lettore, che volge gli occhi laddove il poeta è giunto con il corpo o con il pensiero.

Paesaggio ovale

Claudia Piccini (Scrittrice e poetessa, autrice di “Se fossi lei” romanzo epistolare, “L’importante è sentir battere il cuore”, “Stavo aspettando te”, “Sei anime in armonia”)

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza