Servizi
Contatti

Eventi


Questa raccolta di racconti, vincitrice del Premio Internazionale Versilia 2003, come suggerisce il titolo, è tutta al femminile e ci parla di vite reali che possiamo incontrare per strada ogni giorno e che quasi sempre non riusciamo a capire, non cerchiamo (si parla ovviamente al maschile) di essere accoglienti e interessati. Le fughe di donne di cui parla Roberta possono essere di diverso tipo.

Dalla fuga dalle convenzioni, alla fuga per il ritorno e il ritrovarsi, dalle fughe per necessità in un mondo cattivo, come nella bella novella che ha per protagonista una lucciola dell’est europeo. La caratteristica dell’antologia è però la voglia di capire. Anche se in certi passaggi vengono fatte emergere talune contraddizioni e chiusure tipicamente maschili, non c’è mai il furore di certo femminismo.

Forse perché la fuga è più che altro una ricerca, un voler trovare la casa accogliente delle spirito, senza compromessi, con la forza e l’amore per la vita che molte volte solo le donne hanno in misura così grande.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza