Servizi
Contatti

Eventi


Il reale e il possibile

Sesta opera nel percorso poetico di Giovanni Di Lena, questa silloge si compone di due sezioni distinte, Terra e Aria, che danno la tonalità di base alle poesie (tutte o quasi, comunque, musicalmente da ascriversi al tono minore) e il colore di fondo alle stesse. Si percepisce una terra straziata e ferita dove la vita reale pare una prigione approntata da un avverso destino da cui, forse, si pub sfuggire solo attraverso it sogno di una vita possibile. Il tutto detto con parole scarne e graffianti, con un approccio di una sconcertante sincerità, cosi ben definita dall'autore: "La mia poesia / non gioca con le farfalle / inseguendone il volo; / è fatta di versi semplici, / senza rime / metafore e preziosismi. / La mia poesia / si scioglie nella magia / della parola libera / incondizionata / ed e franca...I come me! " (a.r.)

Recensione
Literary © 1997-2017 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza