Servizi
Contatti

Eventi


Viaggio a Terranova con neri cani d'acqua

Il poeta psichiatra ha le carte in regola

“La poesia riempie un vuoto come ogni altra espressione artistica che viene dall'interno della psiche umana. Questo però non può avvenire nel caso in quanto il caos non è assolutamente creativo ma tende a distruggere ogni forma di arte”.

Rossano Onano è nato nel 1944, laureato in medicina presso l'Università di Milano specialista in Psichiatria presso il SIMAP di Correggio. Onano ha già pubblicato una serie di raccolte poetiche, che iniziarono nel 1985 con “Gli Umani Accampamenti”.

Dopo due anni, nel 1987 diede vita a “L'incombenza individuale” (quinta generazione) che ha ottenuto il Primo Premio Felsina 1990 ed il Pablo Neruda nel 1990.

Oltre a queste due raccolte Onano ha continuato ad esprimersi, come lui tiene a far sapere, “per una esigenza di dare ordine al caos interiore e dialogare con se stesso”, senza tralasciare la sua attività di medico psichiatra. La sua vena poetica trova la realizzazione piena in numerosi e recenti altri lavori, raggiungendo, nell'arco di una decina d'anni, una grande maturità poetica.

Il poeta psichiatra è originale nello stile e nelle soluzioni linguistiche come dice Maria Grazia Lenisa, nella presentazione del suo ultimo lavoro “Viaggi a Terranova con neri cani d'acqua”: “Siamo in presenza di un poeta che ha le carte in regola per affrontare il giudizio dei critici più attenti e per richiedere ed ottenere una sicura collocazione nel panorama della poesia del secondo Novecento.

Per Onano l'attenzione alla poesia deriva da due tipi differenti di ricerca e di organizzazione del pensiero, il primo risponde ad una esigenza di ordine mentre il secondo atteggiamento corrisponde ad una elementare esigenza ontologica di vita, ed è la poesia a cui si aggrappa come forma di resistenza contro la morte del sentire, in definitiva significa – sempre secondo il poeta - “dare forma al silenzio” riempiendo quegli spazi vuoti che altrimenti non avrebbero modo di esistere”.

21 gennaio 1993

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza