Servizi
Contatti

Eventi


Dal fuoco etneo alle acque polesane

Si conferma con questa sua ultima silloge la profonda vena creativa di Maria Luisa Daniele Toffanin scandita da un verseggiare delicato e forse più che altre volte attento ai particolari. Il regno della natura con tutta la pregnanza dei suoi quattro elementi – aria, acqua, terra e fuoco – domina insieme al tema della memoria in questa raccolta poetica.

Il titolo suggestivo "Dal fuoco etneo alle acque polesane", bene prelude a un panorama di composizioni che ne hanno guadagnato il primo posto al premio letterario Il Convivio 2017. Balza subito all'attenzione di chi legge la peculiarità del tema della memoria. Memoria di luoghi cari che tracciano un ponte tra Sicilia e Veneto, "luoghi amati" nei quali si specchia la complessa personalità dell'autrice dallo stile raffinato e dalla rara musicalità verbale. La potenza primigenia dell'Etna, la cui intensa corporeità femminile sovrasta l'insieme, fa da sfondo a un mondo armonioso dove non trova spazio lo sconforto e l'equilibrio tra mente e cuore raggiunge il suo acme.

Il tutto innestato in una intensa sodalità familiare connotata dalla vigile presenza degli affetti più intimi. E sono temi ricorrenti nella nostra autrice, la quale difficilmente rinuncia al ritrovarsi non al centro ma piuttosto in un recesso nascosto del cosmo da cui, con acceso stupore, assiste all'imperscrutabile snocciolarsi della vicenda universale.

25 gennaio 2018

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza