Servizi
Contatti

Eventi


Alleluia in sala d'armi. Parata e risposta

Il botta e risposta tra Domenico Defelice e Rossano Onano, iniziato sulle pagine di Pomezia-Notizie nel 2012, ora si è interrotto. Resta, però, questo volumetto che, oltre ad evidenziare le capacità satiriche dei due scrittori, conserva tutta l'amarezza per i fatti accaduti in un'Italia decadente, sfasciata, povera di senso morale.

Ogni episodio sarebbe da citare, per comprenderne il corico di scoraggiamento che ha provocato nei due personaggi. E così, rievocando una scena del salotto televisivo di Mara Venier, si ricorda Celentano che parla di Dio; c'è l'Irpef tricornuta inventata da Monti; l'Imu pagata dai vecchietti in casa di riposo; le funeree foto alla Costa Concordia semi affondata sull'isola del Giglio; il paradosso delle pari opportunità che ha privilegiato il gentil sesso negli uffici della provincia di Reggio Emilia; la crisi dei matrimoni, derivante anche dall'eterno assegno divorzile; i trionfi di Brent uno scimpanzè artista che dipinge con la lingua; i guai della Protezione Civile confrontati con l'efficace abitudine di Don Camillo che suonava le campane per annunciare l'esondazione del Po; i travestimenti di Hollande per incontrare l'amante.

Ho citato solo alcune delle stoccate in prosa di questi satirici “Alleluia” che, con stile davvero originale, costituiscono una sorta di diario delle stranezze sorte nei tempi difficili di questo inizio di secolo.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza