Servizi
Contatti

Eventi


Da Dio a Satana
L’opera di Federico Borromeo sul “Misticismo vero e falso delle donne”

«L’A. presenta, in traduzione dal latino, un’opera del card. Federico Borromeo sul “Misticismo vero e falso delle donne”. Un’opera che interessa una cultura curiosa circa il fenomeno mistico nelle sue manifestazioni tra il ‘500 e il ‘600. E il card. Federico ne dà soddisfazione, poiché il suo libro “si presenta come un caleidoscopio di tutte le forme di fatti eccezionali, nova et inusitata, dei quali desume l’origine e la diversa tipologia”. F. di Ciaccia fa precedere alla traduzione ben 80 pagine, divise in quattro capitoli, nei quali espone la polivalenza del significato di mistica e delle sue svariate forme, l’impegno del card. Federico a denunciare e svelare i fenomeni veri e buoni distinguendoli da quelli falsi o, almeno, equivoci nelle manifestazioni mistiche o ritenute tali, traboccanti nel sec. XVI e propagandati senza discrezione. Inoltre l’A. dà rilievo alle concezioni umanistiche, che influenzarono il Borromeo nelle testimonianze ricavate da scrittori classici, senza tuttavia escludere i Padri della Chiesa, e dai classici nel campo della medicina, soffermandosi su episodi anormali, raccolti qua e là dai vari testi letterari e collezionati anche da testimoni diretti o da sue conoscenze personali. L’interesse rivolto alla donna, il cui misticismo è oggetto di esame nell’opera del Borromeo, viene giustificato dall’incidenza del sesso nella propensione all’estasi, con giudizi taglienti sulle donne.

“Questo libro – scrive il di Ciaccia – è del tutto inutile alle anime devote e utile alle menti interessate alla storia della cultura (p. 55)». Se prevale la verità della seconda affermazione, è merito dell’A. l’averci introdotti nell’opera del Borromeo non soltanto con la traduzione, ma soprattutto con lo studio che la precede. Diciamo anche che, se «inutile alle anime devote», quest’opera può tuttavia dare un apporto positivo a chi ha cura delle anime devote, suggerendo molta prudenza e discernimento».

[Recensione di Da Dio a Satana. L’opera di Federico Borromeo sul “Misticismo vero e falso delle donne”, Milano, Xenia (I libri della clessidra. Collana diretta da Attilio Agnoletto), 1988, pp. 222]
E[ugenio] Sonzini, «La Civiltà cattolica», 7 ottobre 1989, anno 140, n. 3343, pp. 517-518.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza