Servizi
Contatti

Eventi


La vita fa rumore

La poesia di Roberto Mosi è attraversata da una tensione sociale inesauribile, che partecipa di un’atmosfera deliberatamente classica, assume le forme di un verso lirico, liquido e raffinato, ma controllato nel dettato e che si trasfigura in immagini d’attese e di stupore, precise e, al tempo stesso, delicate come un fiore appena sbocciato, o rigide come le altre vite materiali e meccaniche presenti in molti dei versi del poeta, emblemi di quella meraviglia che da sempre accompagna lo stare al mondo dell’uomo e che il poeta si assume l’onere e il piacere di mostrare, come tangibile realtà lavorativa.

Nel suo nucleo originario la fonte d’ispirazione che contraddistingue i testi dell’autore è rappresentato dal desiderio, che è la sorgente e la materia dei sogni, il sognato per l’appunto, di cui il rumore del quotidiano sopravvivere è una nitida manifestazione onirica. La poesia dà parola a quanto di più profondo e inconscio c’è nel cuore di ogni uomo e sotto questo aspetto appare nella sua unicità e bellezza perché attinge al profano, presente come apertura originaria in ognuno di noi, basandosi su una vocazione squisitamente lirica, nella sua accezione più pura, del desiderio di esplodere o di subire le incombenze.

Si parte, in questo volume, da un fatto di cronaca : la manifestazione avvenuta a Firenze in occasione del decreto che imponeva la chiusura alle ore 22 dei locali della Libreria Café de la Cité. Il furore della calca si manifesta nella poesia, e diventa voce e memoria, arricchita in questa pagine da interventi grafici di notevole interesse, firmati da Enrico Guerrini.

In questo libro, la forma del poema in frammenti aggiunge alla verticalità lirica, tipica del dettato, un’orizzontalità data dal dipanarsi delle situazioni, attraverso vari luoghi e vari tempi, e delle immagini legate al protagonista, soggetto lirico del testo, ma anche oggetto di attrazione e di vagheggiamenti da parte dell’io lirico, che gioca sapientemente alla ricerca della parola e alla ricostruzione della tavolozza

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza