Servizi
Contatti

Eventi


Dentro il paesaggio

Quando mi accingo a leggere le poesie di Fernanda Nicolis so per certo che avrò a che fare con il sottile equilibrio di emozioni, espresse con rigore, che solo pochi poeti sanno creare.

Le sue composizioni quasi pittoriche, ricche di luci e di colori, sono al limite della pura astrazione - infatti la natura, guardata con amore ed attenzione, è sempre presente nelle sue opere. L' autrice contempla "la bianca "giada" e il brillare della luna, il grigio dei monti lontani... e poi giunge alla maestosa visione di un albero immenso che si staglia solitario dentro un cielo azzurrino.

Fernanda Nicolis ci sorprende sempre: nella sua ultima opera "Dentro il paesaggio" raggiunge una sintesi estrema e spoglia le sue poetiche frasi da inutili orpelli fino a giungere a sacre incredibili verità come nell'espressione "anche dentro una pozzanghera il cielo è infinito" - una frase scarna, semplice, ma che potrebbe essere commentata a lungo da sacerdoti, filosofi, esoteristi e scienziati. È molto simile alla più famosa "m' illumino d' immenso" di ungarettiana memoria, che non può - anzi non deve - essere commentata nella sua semplice bellezza.

Nelle poesie di Fernanda Nicolis si avverte spesso l'eco di una fine, cioè che tutto possa essere caduco, come "i papaveri che cadono", o "sera d' estate che se ne va", "una farfalla morente", "una nostalgia velata d' azzurro", "il vento d 'autunno che sfoglia una rosa". La poetessa aggiunge: "come mi riconosco nei suoi petali sparsi"... In queste parole c'è la serena consapevolezza del tempo che scorre e in esse tutti ci riconosciamo, e ciò assume un valore universale.

Nelle sue composizioni domina una dolce tristezza, un'ombra di rimpianto per tutto ciò che passa , e "tutto è ancorato al grande silenzio"...

E lei è lì, con il suo aspetto grazioso, che guarda la bellezza della natura quasi facesse lei stessa parte del paesaggio, silenziosa testimone discreta, con la sua anima delicata e forte "come una farfalla stanca di volare", "assorta in lontani pensieri". Su tutto regna un grande misterioso silenzio. E lei sta lì al sole e con "il lucente sole nell'anima".

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza