Servizi
Contatti

Eventi


Canti d’amore

Introducendo la raccolta “Canti d’amore” di Pietro Nigro, Enza Conti rileva il mistero dell’amore che pulsa in ogni cosa, necessaria “arcana scintilla che accompagna le esperienze”. Ed è proprio di questa necessità che il nostro poeta si fa cantore. Cito “Vivere d’amore”: “Ma forse a questa nuova luce / abituerò i miei occhi / nell’affiorare nuovamente / dell’antico desiderio di vivere intensamente d’amore / nell’eterno girovagare d’una passione / che non sopirà mai”. Pietro Nigro trova la vera libertà di pensiero nell’amore. Voglio evidenziare “Sogno d’amore”: “Sempre sognai che la mia vita / diventasse un sogno /e con te sogno diventò la realtà / e il sogno realtà”. E poi “ A te”: “Scava nel mio cuore / e vi troverai perle per te, /scava nella mia mente / e vi troverai pensieri sublimi / per te”.

Nigro indica la via d’accesso nel regno dell’amore ed offre a tutti i lettori la possibilità di impregnarsi dei puri sentimenti che solo sa dare l’amore: un amore estremo che dia la gioia di un sogno reale, un sogno … di un grande amore infinito.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza