Servizi
Contatti

Eventi


Artificialia

Esce notturna dalla caverna sottomarina
la sirena ricciuta, si erge fino allo scoglio
prossimo alla luna, eleva la voce di lupa
mannara alle nuvole, soffre di solitudina.

La poesia di Rossano Onano ci introduce in luoghi insesplorati con la semplicità e l'immediatezza del nostro tempo. Il suo stesso avanzare lascia senza certezze e con parole sussurrate indirizza il lettore nei sentieri più celati della coscienza. Il suo è un viaggio dell'essere, attraverso l'essere; individua i sentieri da percorrere, dandone le basi per poter affrontare un percorso, che partendo da determinate figure ne illustra e ne caratterizza molte altre. I temi e le figure principali dell'autore sono rappresentati dalle donne, dal viaggio, dalla ricerca di identità, passando addirittura per il ciclista Pantani. Le figure sono solo accenni di una realtà nascosta e poco conosciuta, che si mostra all'essere umano attraverso la vita; Onano brillantemente e senza paura mostra il sentiero e l'insicurezza che vela gli occhi degli uomini camminando nel mondo.

La donna, infatti – che ad onor del vero è intesa come femmina, quindi animale e come materia generatrice dell'umanità – è resa da Onano sia come accogliente creatura che come feroce e aggressiva. Rappresentando in tal modo la dualità in ogni cosa, ogni persona e l'instabilità che arreca nel mondo, il camminare sempre attraverso il bene e il male, la vita e la morte.

Tutto ciò è reso d'impatto, come uno scatto fotografico, dal linguaggio immediato e sottilmente ironico dell'autore, che procede con un lessico ben curato e con astuta consapevolezza della forma, unito ad immagini indelebili dalla mente.

Rende instabili e insicuri, la sua poesia, fa attraversare una densa palude, ma nonostante i primi attimi di confusione si arriva ad un pensiero, che anche se doloroso, è necessario ed illuminante, correlato da uno stile implacabile, fantastico e fantasioso.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza