Servizi
Contatti

Eventi


Bruna

Gent.ma Annamaria,

da qualche giorno ripenso spesso a Bruna, opera che ho letto con molta ammirazione e che è già uscita da qualche anno ma che credo, in questa veste editoriale, sarà valorizzabile ancora a lungo e di cui sono comunque auspicabili ulteriori edizioni.

Il personaggio di Bruna, con la sua storia, il suo calore e le sue vicissitudini, è destinato a rimanere ben impresso nella memoria del lettore, proprio come persona in carne e ossa con la quale è stato possibile stabilire un legame profondo, e non semplice protagonista di un romanzo.

Non mi stupisce che questa tua opera di narrativa sia stata adottata anche da alcune classi scolastiche in Trentino - Alto Adige. Infatti, nonostante l’argomento dominante non sia “leggero”, la particolarità dello stile rende la lettura sempre agevole e coinvolgente. E di certo, se avrai avuto occasione di organizzare qualche incontro con i ragazzi, avranno beneficiato di ulteriori preziosi insegnamenti, utili sia per la vita, sia per imparare a coltivare la passione per la lettura e la scrittura.

Per quanto concerne la narrativa, credo Bruna rappresenti il tuo capolavoro. Dapprima ero di questo avviso rispetto a tutto quello che avevo letto della tua produzione in generale, ora lo riconfermo limitatamente alla narrativa per il semplice fatto che non posso non porre almeno sullo stesso piano di Bruna la successiva pubblicazione di Solitudo, tua splendida e sorprendente silloge poetica. …

La lettura di Microcircò mi ha altrettanto appassionata, ovviamente per altre ragioni. Da ammirare, il circo amico degli animali. E credo tu abbia dovuto vincere parecchie resistenze, per riuscire a conoscere di persona l’ambiente e ad accedere a “un mondo segreto”, rimasto ancora in buona parte sconosciuto ai più. Questo libro poggia su un serio lavoro di ricerca, un impegno che ha richiesto parecchio tempo ed energie.

Inoltre, fa piacere che l’acquisto di Microcircò possa ancora aiutare la sopravvivenza di quel piccolo mondo. La letteratura conferma ancora una volta la sua vitalità e validità anche su questo versante, nonostante si sia rimasti in pochi a crederlo. Risulta molto facile regalare un libro così, incuriosisce la maggior parte delle persone e coloro ai quali l’ho donato sono stati molto contenti.

Nonostante il tuo lungo e complesso percorso, che ti ha condotto a risultati notevoli, sei rimasta molto umile e sei sempre autocritica: continui a interrogarti e a dubitare, a chiedere e a chiederti cosa si potrebbe migliorare, e mi hai chiesto anche stavolta un parere sincero.

Sperando di poterti essere utile, credo che in Microcircò forse si potrebbe raggiungere un risultato ancora più elevato se, nella parte finale del libro, si agganciasse la “coda” al resto con qualche innesto e approfondimento ulteriore, cambiando qualcosa a livello di integrazione tra le varie parti. Ma rimane una lettura davvero insolita e gratificante. Secondo me, basterebbero pochi tocchi in tal senso per portare quest’opera al livello di Bruna… Del resto sono trascorsi non pochi anni tra le due pubblicazioni… Nel frattempo hai fatto passi da gigante anche sotto l’influsso di quello che hai maturato in poesia. Poesia che nutre ogni respiro anche della tua opera narrativa.
Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza