Servizi
Contatti

Eventi


Alessia

Alessia è al centro, osservata e letta, immaginata nelle sue emozioni, in un diario scritto da altri. Lo scorrere del tempo scandito in colori, ansie e transiti, la vede fluida nella sua quotidianità, quasi si attraversasse incorporea. Eppure la scuola, l’amore e il viaggio danno senso allo scorrere delle ore, ai fatti vissuti.

Proiettata in uno specchio non suo, vive al di fuori di sé nell’interpretazione somigliante d’un anno lontano e attuale. Il racconto poetico la muove come una pedina, la scopre nelle sue tappe, indaga le mosse, trae conclusioni. E Alessia si svincola, in una sua strada parallela, libera da ogni parola. Ma gli angeli cadono e il tempo è fermo . Nel dipanarsi dei giorni qualcuno ricompone i fili che daccapo si annodano in ritorni così i tempi si accavallano in ripetizioni d’ abiti rosa e visioni teatrali dell’anno statico.

Eppure Alessia cresce nella pagina come in un sogno ricorrente di presenze, in sospensione di accadimenti futuri e scivola imprendibile verso il destino. L’azzurro e il rosso confinano come il bene e il male nell’incantesimo d’un quotidiano versificato e l’ombra di una presenza che “sa”, l’accompagna. E’ l’autore o l’interprete del difficile compito di rendere la realtà di Alessia, surreale.

2017

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza