Servizi
Contatti

Eventi


Se i contenuti della silloge poetica di Pietro Nigro appaiono chiaramente meditativo-fisiologici (spirito, materia, tempo, natura), è pur vero che essi assumono una forma poetica lieve, musicale, sfuggente, infinitamente lontana dal logorroico ragionare. Nigro canta l’essere nel suo perenne mutare, nel suo respingere decisamente le parole “inizio” e “fine”, nel suo apparire e scomparire misterioso e insondabile. I suoi versi s’illuminano di una luce che toglie all’Essere ogni contrapposizione per restituirgli la Unità primigenia. Presente e passato, finito e infinito, inizio e fine, vita e morte, si dissolvono in una Realtà senza tempo e senza limiti. Il poeta non dimentica, però, il contingente. L’eternità splende negli eventi e nelle cose, nell’anima e nella virtù, nella sensibilità e nell’indifferenza, nella gioia e nella sofferenza.

Nigro non filosofeggia, traduce le sue emozioni in immagini poetiche, in vibrazioni musicali, che recano con sé un’ansia di eterno. Canta la natura con amore infinito: “Amo leggerti natura | scoprire la tua filosofia”; un angolo di essa è caro al suo cuore: la Sicilia solare, che rivive nella sua natura, nei suoi miti, nei suoi poeti.

E nella memoria millenaria fa rivivere il faraone Ikhnaton (Akenaton) nel sole vide risplendere uno spirito divino; poi con nativa freschezza, si chiede: Ma perché ti immagini un Dio remoto? | … E se fosse parte di noi?”. Di fronte al mistero del Cosmo, l’anima ha un attimo di sbigottimento: “Chi ti sarà guida | per conoscere la strada?”, di fronte alla fugacità della vita si vela di vaga mestizia: “Traccia fugace la tua esistenza | un segno un sogno | pagina che sbianca e scompare”.

Nell’Eternità rimane il mistero di Dio, nella vita solo sollievo: la poesia. Due entità che in fondo si identificano: la poesia, infatti, reca con sé un eco di eternità, annulla il tempo,dà vita alle cose, offre una verità sempre nuova.
Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza