Servizi
Contatti

Eventi


... Lei è un uomo antico nella particolarità dell'uso della parola, nella ricercatezza del sentimento descrittivo, nella sensibilità e dolcezza che promanano dalla lettura delle sue parole, che sono più che poesia. Ho ricevuto da esse un affiato che oserei definire di respiro universale, come se il cosmo respirasse e pensasse con esse. Ed è un uomo moderno nel dolore, nella tristezza, nella malinconia che si coglie dalla lettura, ma anche nella consapevolezza di ciò che è la vita di ognuno.

Si sente che "crede" nella poesia e che la vive nella quotidianità. Una quotidianità, la sua, che sicuramente, anche in relazione alla professione che svolge, incontra spesso il dolore e la sofferenza, che certo vede e vive pure i lati più oscuri della natura umana.

Incisive e al tempo stesso delicatissime le grafiche di Alice Pinto, sua compagna nella vita, che ha "sposato" non solo la persona ma anche la poesia di un progetto di coppia più largo, con la profondità della spiritualità che se ne origina.

Il lavoro è molto bene inserito nella Collana "5 anni a Parigi" per la sua originalità, per il suo desiderio di aprirsi al mondo, per la curiosità di un vivere quotidiano che non è mai banale.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza