Servizi
Contatti

Eventi


Nove racconti brevi. 78 pagine in tutto di un libro che alla fine ti lascia senza fiato. Un libro che racconta con un linguaggio crudo e nudo la vita senza speranza di tanti giovani dei nostri giorni, chiamando le cose con il loro nome e cognome: la globalizzazione, l’imperialismo, lo sfruttamento, la vita dei giovani senza speranza, il soldato che combatte senza sapere perchè, la puttana che lo fa per sopravvivere.

Parole d’altri tempi, brusche, taglienti come la lama di un’accetta. Parole di quando eravamo ragazzi e facevamo il ’68, ma noi non lo sapevamo, stavamo solo vivendo fino in fondo la nostra vita. E oggi? Come vivono i nostri giovani, che speranze hanno, quali sono i loro sogni, possono avere dei sogni?

Il libro di Turtulici fa un quadro a tinte fosche. I suoi personaggi descrivono molto bene l’abbisso nel quale ci ha buttato la globalizzazione selvaggia, che ci ha resi tutti "scarti", inutili se non si è in grado di consumare, di correre a trecento all’ora, di videotelonare, di avere donne bellissime al proprio fianco da mostrare come trofei di guerra.

Turtulici parla di questi scarti. Il suo libro, scrive Carmelo Mezzasalma nella prefazione, è un atto di accusa verso la modernizzazione selvaggia che non tiene conto del suo tragico costo umano. E’ un quadro, desolante ma realistico, di quali effetti possa avere l’ingordigia di chi ritiene di potersi ergere a "giudice in terra del bene e del male", come cantava una vecchia canzone di Fabrizio de Andrè. All’ingordigia di pochi corrisponde la miseria dei molti, e poi la disperazione e la voglia di farla finita con la vita e poi di usare violenza e disinteressarsi di tutto e di tutti. Rifiuti, questo siamo diventati, come sanno bene quelli che in Africa, in Asia o in Sud America vivono sulle montagne di rifiuti che la nostra società degli ingordi produce a valanghe.

Un libro da leggere, per provare quel dolore che forse riuscirà a scuoterci dal torpore e dare una speranza alla nostra umanità.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza