Servizi
Contatti

Eventi


Le considerazioni che si son fatte, a proposito delle «modificazioni» verificatesi nella nostra poesia contemporanea durante quest'ultimo ventennio, potrebbero trarre origine dalla «gestione ironica», con cui, a metà degli anni '60, si abbandonò la linea della psicologia e della psicanalisi per approdare alla «biologia». Vorrei citare appunto l'Auto-biologia di Giovanni Giudici, dove in effetti l'autobiografismo si risolve in «autobiologia».

Ma la fiducia nella parola, come unica realtà biologia peculiare dell'uomo, porta alla rivalutazione dei generi letterari, del romanzo lirico o della novelli in versi, in qualche caso persino del romanzo cavalleresco, alla maniera di Luca Ronconi.

Il ritorno al romanzo lirico, di cui Isole e vele, di Veniero Scarselli, è un preclaro esempio, è ancora una prova, per il nostro tempo, della necessità psicologica di una «rotazione dei possibili modi di intendere la letteratura», secondo l'indicazione di Roland Barthes. ll «romanzo» di Scarselli, a prescindere dalle competenze specifiche dell'autore in campo scientifico, con il suo musicale, aperto e libero slancio poetico, che ci richiama certe ariose pagine di Comisso o di Vittorini, ha certamente le sue profonde radici nella cultura dell'Avanguardia storica, col suo senso della vita come esperienza, avventura e, spesso, atto gratuito. Ci ricorda, come avverte Vittorio Vettori nella sua limpida prefazione, il nome di Pound e, aggiungerei, di Joyce o dell'Ungaretti del Porto sepolto. Ancora, a proposito della segreta e splendida «poesia del deserto» ivi raccontata, citerei Gide, Camus e persino Follereau, del cui spirito di «piccolo cristiano» è possibile scorgervi qualche traccia. Tale ricchezza di riferimenti, sempre più sorprendenti man mano che, in un testo apparentemente semplice, si vanno recuperando, dimostra la profonda vita poliedrica di una poesia che così ritorna ad una sua funzione evocativa e liberatoria.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza