Servizi
Contatti

Eventi


Serata de gala, l'Ú el caso de ciamarla, quea dedicada nel novenbre 2005, a la presentassion del libro La Mercenaria - da Bianca Cappello ad Alvise Cassier, ˛pera de Ferruccio Gemmellaro, poeta e scritor de radise iberico-marchigiane, ativo prom˛tor de ativitÓ culturÓi; presiede el Movimento cultural "La Copertina"; se atesta nel Veneto: prima a Silea e po', ben contento, a Meolo, presso 'a Fossetta, al ponte de 'a CaŔna.

La storia scominšia propio nel Palazzo Cappello, a Meolo, che se identifica co 'a titolaritÓ de la om˛nima n˛bie Fameja, par ritrovarse protagonista nel contesto del libro.

Presentassion organizada dal Movimento Culturale "La Copertina", in colaborassion co la Biblioteca Comunale e col Centro Documentazione di Marteggia. Degna sede, el Salone degli Affreschi de Ca' Cappello, sede Municipal, da la cornise de signoril efeto senogrÓfico. Al Sýndaco, dot. Nillo Tallon, in quanto "governator" de Palazo Cappello, el piašer de introdur la serata, saludando cordialmente el p¨blico che Ó colmÓ el Salon del Consiglio, conposto sia de locÓi che de foresti, da Lu stesso sinpaticamente distinti. Co linguagio de trasparenza artýstica, l'Ó espresso particoeÓr gradimento par l'˛pera de l'Autor e par la presensa de do sinpÓtici rapresentanti del casado Cappello.

Presentassion ben orchestrada, che dopo un pr˛logo de esposission audio-video, anbientade 'torno al 1900, Ó visto el prof. Leonardo Vecchiotti, 'ferato e anbýo conferensier ne i anbienti culturÓi del Basso Piave, governar la condussion in maniera divertente, facendo intercalar i interventi co tenpismo de efeto: sia da parte de l'Autor, par dar senso preciso a personagi e avenimenti; sia da parte de Simonetta Gasparini co la letura de pÓgine interessanti, ben interpretada; e ancora, raegrada da intermezi musicÓi al pianoforte da parte del maestro Nicola Agostino, meritatamente aplaudý per la quaitÓ de esecuzion.

Ma eco un un doveroso spazio par l'anÓlisi critica del prof. Vecchiotti da la prefazion del libro, pi¨ anpiamente sviupada durante la so presentassion. "La Mercenaria, l'ultima fatica letteraria fa parte della trilogia preceduta da: Stele Daunia per la Vergine Beccarino, La Pulzella delle Specchie. Una 'summa' dove I'Autore gioca tutta la sua meravigliosa originalitÓ: ipotesi, ma anche dubbi" ... "esigenze di intreccio ragionevoli accanto a calcolate sovrapposizioni; riordino storiografico e sottoposizione a nuova esegesi della storia nelle sue pi¨ disparate accezioni: Universale, Grande, Minore, Locale, e perchÚ no, Virtuale, per l'appunto la storia di Alvise Cassier ľ eroina addomesticabile dagli accadimenti ľ e quella di Bianca Cappello ľ protagonista per scelta non per costrizione; sono queste, in estrema sintesi, le presunzioni con le quali bisogna misurarsi una volta letto l'energetico romanzo storico-omologista La Mercenaria... Un prezioso lavoro di rivisitazione storica, in un elegante amalgama di profondo senso poetico e struggente nostalgia, che mette in evidenza il forte linguaggio di vena poetica di F.G.."

Ma, a La Mercenaria va riconoss¨ un intaresse uný a particoeÓr sinpatia. Infati, tratÓndose de na ˛para che trova protagonisti propio personagi de casa, anca i paesani se sente un fiÓ eredi st˛rici: e co quanto orgolio, se pol capir. A partir dal '76 F.G. sgrana na serie de ˛pere de narativa e "sillogi" de poesia, tanto da meritarse premi e riconossimenti significativi in autorŔvoi concorsi.

Ga concluso la serata un rinfresco oferto co signoril ospitalitÔ da I'Aministrassion Comunal ne i st˛rici saloni, ogeto de curiositÓ e amirassion de i afreschi da parte de i "foresti", in un clima divertente, malgrado la piova batente... ma fora del Palazo.

Recensione
Literary ę 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza