Servizi
Contatti

Eventi


Una Silloge velata di tristezza

Quarantacinque componimenti poetici, articolati in tre sezioni (Dimenticati, Memoria, Ti parlo mentre nasce il sole) costituiscono la struttura della nuova Silloge di Giovanni Di Lena dal titolo Non si schiara il cielo pubblicata da Lacaita Editore, ideale continuazione, se non più sofferta, della precedente raccolta Un giorno di libertà.

La prima sezione, la più numerosa, dedicata a "Quelli cui nessuno pensa, a coloro che non hanno saputo dare di più", si caratterizza per la delicatezza delle immagini e dei sentimenti, ma anche per gli aspetti di una realtà travagliata, descritti in condizioni di tristezze e malinconia. Con parole semplici e tratti essenziali, è pure descritta la trasformazione del paesaggio e della condizione umana, ma spesso vi prevale l'espressione di un sentimento sincero, attraverso cui Di Lena si fa interprete di uno stato d'animo comune. In "Memoria", invece, raffiora prepotente a manifestarsi un affetto familiare, che sembrava sopito, quasi smarrito, ma è sempre l'ambiente che suggerisce le immagini e determina la scelta delle parole più consone alla situazione. Tra i temi fondamentali della terza sezione, gli affetti sentimentali e familiari, che si intrecciano a periodi di crisi e di angoscia, ma anche a spiragli di luce. La realtà del quotidiano e le molte sfaccettature della condizione umana sono sempre presenti ed attuali nei vari versi. Pensieri, ricordi e sentimenti individuali che nelle poesie di Giovanni Di Lena si traducono in suggestivi momenti di una viva emozione collettiva.

Il libro è stato presentato il giorno 21 dicembre 94 presso l'aula Consiliare del comune di Pisticci alla ore 19.00.

Recensione
Literary © 1997-2017 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza