Servizi
Contatti

Eventi


L’interessante volumetto mette in evidenza due dati peculiari del noto gesuita Carlo Giacon: quello della sua profonda, autentica religiosità e quello della sua singolare umanità. Doti poco note ai suoi allievi che ammiravano in lui soprattutto la profondità di pensiero (accompagnata da ligia serietà) senza  scorgere mai nel suo essere la personificazione di una vera vocazione, di una totale donazione a Dio, insieme a un grande trasporto, a un sincero amore per l’intera umanità. L’autrice del prezioso libretto che ha avuto la felice sorte di essere figlia spirituale di questo esemplare religioso, nelle brevi pagine stilate con amore e accuratezza traccia un profilo di sacerdore e di persona avvincente, un ritratto a tutto tondo, in grado di tener vivi continuamente l’attenzione e l’interesse, di avvincere e di conquistare. Nel corso dell’esposizione della Ugento si inseriscono, con una certa frequenza, i testi autografi di Padre Giacon, così che le emozioni della scrittrice trovano piena garanzia, avallo in quella che, più ancora che una sensazione personale si pone come una realtà storica, quale assoluta verità. Preziose sono infine anche le poche foto riportate, soprattutto sapendo quanto questo gesuita fosse schivo d’ogni forma di esibizionismo, sempre tutto compreso del tradizionale rigore dell’ordine ignaziano cui apparteneva.

Recensione
Literary © 1997-2022 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza