Servizi
Contatti

Eventi


Tredici poesie in dialetto di Mistretta, nel cuore dei monti Nebrodi, in Sicilia. Tredici momenti di riflessione poetica ed esistenziale formano questo libretto snello e sobrio che si fa leggere con piacere e interesse. Poesia matura linguisticamente e contenutisticamente, capace di esemplificare, attraverso piccole storie, un modo antico di vivere, una visione filosofica e morale del mondo organica e unitaria, come ci viene dall’antica dimensione paesana e contadina. Filippo Giordano č attento alle trasformazioni sociali e, attraverso le parole e i ritmi di un vernacolo ricco e fascinoso, ci da la chiave di lettura di alcuni fenomeni linguistici come la contaminazione delle parole d’origine con quelle acquisite e straniere, o di altre conseguenze come la pesantezza dei giorni che viviamo che ci condiziona nelle scelte e nelle attese, oppure quel sentimento della patria che commuove ancora quando si sente l’inno italiano. Sono gli antichi sempiterni valori che solo il dialetto, per sua naturale inclinazione, č ancora capace di ricordarci.

Recensione
Literary © 1997-2021 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza