Servizi
Contatti

Eventi


Ed eccoci all'ennesima prova poetica d'autore cui ci ha abituato, con ritmo annuale, il Nostro. Per chiarezza, e sincerità verso l'amico, c'è da rilevare subito l'infelicità dell'incipit, sempre e comunque secondo il nostro modestissimo punto di vista. Ma poi, lungo il percorso, ecco, prepotenti, emergere espressioni, significati sensi inauditi. Ma torniamo un attimo, soltanto un attimo, all'odierno, aggiornatissimo Scarselli: non vorremmo proprio che egli fosse giunto nella propria fase creativa discendente: speriamo proprio di no! Certo è che gli apici espressivi della precedente sua Priaposodomomachia, ci sembrano già lontani; bianche vette perforanti che qui, in questa attuale fatica, francamente non avvertiamo. Peccato. Detto questo, c'è la felice conferma di una poetica coerente: ossessione di una sfida a viso aperto ancora in atto e coraggiosamente sostenuta nonostante il naturale pavore per il temuto, inevitabile paesaggio oltre le colonne d'Ercole. Scarselli novello Ulisse, si è detto: è ancora così anche in questa soffertissima, costruita fatica. E' bene aggiungere che gli esiti sono di certo brillanti ed incisivi. Prevale, nello specifico, la soluzione ermafrodita che sembrerebbe financo blasfema, ma che di fatto è sostanziata di reflessioni "cerebrali" di pirandelliana memoria, forse, o di reminiscenze barocche. C'è forse l'abbandono dell'essenzialità umanistica per i picchi formali che hanno tanto il sapore del decadentismo esistenziale? Non sappiamo. Una caterva di domande come vediamo. Non ci resta che leggere attentamente queste lasse e vedere se gli elementi interlocutori di cui abbiamo parlato danno certezza della loro presenza oppure non è stato altro che un grossolano abbaglio. Il che può essere. Abbiamo rimesso ai lettori delle note proprio critiche, come si usava un tempo, sperado di suscitare curiosità ber la lettura di questo interessantissimo autore contemporaneo.

Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza