Servizi
Contatti

Eventi


Uno spaccato della storia risorgimentale italiana intrecciato a quella di un gruppo di profughi ungheresi. In questa cornice vive Giulia, contessa russa rifugiata in Italia, e ci vengono rivelate le sue storie d’amore: una piuttosto scialba col marito, sposato in giovanissima età, e l’altra con un affascinante giornalista ungherese divenuto cittadino inglese, che però è anche un combattente per la libertà della sua patria dal giogo austriaco.

La narrazione è tutta a dialoghi serrati, dalla scrittura decisa e sicura. La storia d’amore è raccontata dalle stesse parole dei protagonisti, senza inibizioni.

Forse manca un po’ la descrizione degli ambienti e si sentono gli stacchi fra una scena e un’altra. Decisamente interessante.

aNobii.com

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza