Servizi
Contatti

Eventi


E’ uscito di recente all’interno della collana di video poesia della Ismeca Editore un dvd, abbinato ad un libro, realizzato dai poeti Alberto e Dalila Liguoro.

Il testo dei due scrittori è simile come ritmo ad un monologo teatrale (almeno per come viene recitato nel cd) e si intitola “Gli spari del destino”.

Strutturalmente potrebbe essere definito come una sequenza di istantanee su luoghi e situazioni della società contemporanea, vista, tuttavia, nel suo lato più contraddittorio ed “oscuro”.

Questo punto di vista, già intuibile dal titolo del lavoro dei due artisti, viene esplicitato in una composizione intitolata “Pianeta sospeso” e che recita: “I nostri cuori girano | Al di fuori di un sogno | Intrappolati in uno spazio | Piccolo quanto l’infinito | Acrobati sospesi nel cielo | Su di una palla che gira | Sotto i nostri piedi | Terra dal corpo malato | Fasciato da strade | Terra dal cuore debole | Graffiato dal male | (…) Terra impietrita | Ogni tua lacrima splende in cielo…”

Nella scheda biografica dei due autori ho notato, inoltre, come Dalila Liguoro, presentando la propria opera, scriva di se stessa: “Grande appassionata di manga e cultura orientale, di cinema e di pubblicità, ha una morbosa attrazione per il dark side of the word. Tutto questo si traduce nell’esprimersi dicendo esattamente quello che pensa, perché in questo trova il senso della realtà; così alla scorrevolezza colloquiale si unisce il colpo ad effetto.”

Questa descrizione si adatta bene a descrivere lo stile dei componimenti contenuti in questa “video-pubblicazione”, componimenti che non possono essere inquadrati secondo gli schemi della poesia che vive solo come testo scritto, ma che rappresentano una nuova e più complessa modalità di espressione.
Recensione
Literary © 1997-2018 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza