Servizi
Contatti

Eventi


Il richiamo della Valle dei Re Il miracolo

Quarto capitolo della saga storico-biblica “Il richiamo della valle dei Re”, Il miracolo sviluppa alcuni punti irrisolti della storia della dinastia reale egiziana retta da Amenofis il Magnifico.

Con i suoi dubbi e insicurezze, il Faraone è il protagonista con l’ebreo Natan delle vicende narrate nel libro, nel quale ampio risalto hanno le figure femminili, come Tiy e Rebecca (la moglie di Amenofis e la sorella di Natan), donne dal carattere forte e determinato.

Il timore di non essere all’altezza del padre, l’autorevole Thutmose, lo spingerà a commettere degli errori di cui finirà per pentirsi e che gli procureranno l’ostracismo degli stessi familiari.

Quando il dissidio tra istinto e ragione si manifesterà in tutta la sua evidenza, Amenofis seguirà la legge del cuore e alla punizione preferirà il perdono, concedendo la grazia alla traditrice Kapes, riabilitata dopo aver salvato la vita al piccolo Thutmose.

L’ossessione per la purezza del sangue e la paura di non riuscire a proteggere l’Egitto tormenteranno a lungo Amenofis, il cui regno è minacciato da Kdeyen, il capo dei nubiani insorti.

Nel romanzo il conflitto armato tra l’Egitto e la Nubia assume la forma dello scontro tra due uomini che incarnano mentalità e atteggiamenti opposti: un sovrano illuminato che cerca di evitare la guerra perché preoccupato da una possibile sconfitta del suo esercito, numericamente inferiore rispetto a quello nemico, e un cattivo animato dal desiderio di vendetta oltre che da legittime velleità indipendentistiche.

Duelli, incubi e ricongiungimenti familiari caratterizzano il racconto,  ricco di citazioni (i romanzi del francese Christian Jacq) e sorretto da una prosa scorrevole e vivace.

Il miracolo è possibile se c’è la fede, che Natan riacquisterà quando comprenderà di essere sempre stato protetto dal Dio di Abramo che ha ascoltato le sue preghiere, liberandolo dalla schiavitù e coronando il suo sogno di sposare Iset, la sorella del sovrano, venendo così elevato al rango di principe.

Le tre dimensioni temporali - passato, presente e futuro – si fondono nella Valle dei Re, luogo magico che rappresenta la vera essenza dell’Egitto, terra affascinante e misteriosa che nel Faraone e nei suoi discendenti si identifica.

Recensione
Literary © 1997-2024 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Cookie - Gerenza