Servizi
Contatti

Eventi


Credevo di non farcela. Saggio di testimonianze

Ho ricevuto in dono, come stella lucente, proprio nella notte di san Lorenzo, questo bellissimo libro che narra 40 storie di persone. Tutto questo per celebrare il 40 anniversario dell’associazione GALM (Gruppo di animazione lesionati midollari) sede di Verona, che annovera quasi 600 iscritti, tutti sulla sedia a rotelle; associazione che “vigila su chi scivola e cade gi” lo sostiene in vari modi e poi lo aiuta ad andare avanti.

un bene enorme quello che produce questo gruppo; a me personalmente risuonano ancora nell’animo le parole che Papa Francesco ha pronunciato durante l’incontro dei giovani al Circo Massimo di Roma: bene non fare il male, ma male non fare il bene.

Bene ha fatto quindi il giornalista, scrittore Danilo Castellarin a raccogliere in questo libro le testimonianze di persone para-tetraplegiche che, nonostante tutto, non si sono arrese. un libro curato da Grafiche Marchesini, che narra di vite vissute, senza per indulgere nel pietismo. Sono storie vere raccontate meticolosamente dagli stessi protagonisti, con particolare attenzione e rilevanza alla svolta del prima e del dopo la paralisi, lesione dalla quale non si torna indietro.

Viene da pensare che questo sia un libro triste; non lo , invece, anzi questi racconti ci insegnano come ogni protagonista abbia trovato la forza di reagire, anche se all’inizio, come recita il titolo “Credevo di non farcela”.

Un’opera che consiglio a tutti di leggere. disponibile gratuitamente presso la Fondazione GALM , via Camacici, 4, - 37057 – Pozzo di San Giovanni Lupatoto (VR), tel. – fax: 045 9251241.

Il Presidente GALM di Verona, Aldo Orlandi, con la sua famiglia.

Recensione
Literary 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza