Servizi
Contatti

Eventi


Il salice piangente

Quanta emozione suscita questo libro che gi dalla copertina propone come emblema la viva immagine di un albero amico, un albero piangente; stato piantato a suo tempo con tanto amore da un carismatico nonno, radicato, insieme alle sue radici profonde, nelle storie familiari che, di volta in volta, venivano raccontate ai suoi piedi.

Quante vicissitudini quest’albero ha avuto modo di ascoltare e raccogliere sotto la chioma del suo verde ombrello, quasi a proteggere le persone che si incontravano presso di lui e ancora lo amano, come avesse un’anima e un cuore. quest’albero legato alla figura di nonno Marino che vive nel ricordo del nipote Germano. Egli fa tesoro per tutto il corso della sua vita, prima da bambino, poi da ragazzo e infine da uomo, di questi racconti con storie di animali e di eroi.

Cos si snoda la trama di una vita e di tante altre vite vicine a lui. Pone soprattutto in risalto l’ambiente dei lavoratori delle fornaci, di un Paese del dopoguerra tutto da ricostruire, del ritrovo alla sera in osteria per parlare e discutere, mettendo in risalto i cambiamenti epocali di un mondo che corre, corre troppo in fretta.

Recensione
Literary 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza