Servizi
Contatti

Eventi


Indagine sul male assoluto

Ecco l’ennesima opera, stavolta romanzo giallo, di questo brillante autore, non nuovo a tale genere letterario di successo.

Luciano Nanni, anche in questo libro, si rivela narratore di prim’ordine e tesse abilmente la trama del racconto, filo portante che bene tiene l’intreccio del tessuto narrativo.

La intricata vicenda dal sapore kafkiano, inizia nello studio di uno psicanalista e esperto grafologo; ci fa intuire fin da subito una sorta di situazione paradossale piuttosto angosciante, che implica quasi l’impossibilità di fare chiarezza tanto sul piano pratico che su quello psicologico.

Gli ingredienti del giallo ci sono tutti: il luogo o meglio i luoghi, i personaggi che via via si susseguono, le vittime dei vari delitti; è tutto uno svolgimento che ha qualcosa di necessario e ineludibile; ci sono anche tutti gli elementi che portano a coinvolgere e a stimolare appieno il lettore. Ovviamente il sospetto ricade sul protagonista principale, senza però trovare la prova che sia lui il probabile serial killer.

Non mi dilungo oltre per non togliere ai lettori, immersi in questa torrida estate, il piacere di scoprire l’evolversi di questo orrido thriller infernale.

Recensione
Literary © 1997-2019 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza