Servizi
Contatti

Eventi


La Grande Guerra del focolare 1915-1918

Le donne di Bovolone in Prima Linea

Nell’ambito delle varie pubblicazioni per celebrare Cent’anni dalla Grande Guerra, ho incontrato questo libro, nato per commemorare i tragici eventi che colpirono anche la popolazione, e soprattutto le donne, di Bovolone, nella Bassa Veronese. Emerge in primo luogo la consapevolezza che la Grande Guerra è stato un drammatico avvenimento che ha segnato profondamente anche questo lembo di terra veneta.

Sappiamo quanto è importante il valore della memoria e in questa laboriosa ricerca storica e archivistica, oltre che iconografica, fatta da Angiolina Pasini e da Cristina De Bianchi (foto di Lorenza Perotti e Giovanna Rebonato), viene reso un doveroso omaggio a tutte quelle donne che, proprio durante il conflitto, dovettero sostituire padri, fratelli, mariti nei “lavori pesanti”, oltre che occuparsi della normale gestione domestica. Da un lato questo ha reso possibile una certa emancipazione, dall’altro ha caricato le donne di un onere non indifferente, che forse troppo spesso viene dimenticato.

Quest’opera sarà utile anche per aiutare le nuove generazioni nella comprensione del significato della guerra e delle sue drammatiche conseguenze. A tale scopo il libro ha già suggerito la performance teatrale La grande guerra del focolare 1915-1918 con il Piccolo Teatro di Oppeano e la regia di Nella Dall’Agnello, ultimamente realizzata nella sede del Cenacolo di Poesia Dialettale “Berto Barbarani” di Verona.

Oggi possiamo dire che, nei confronti delle donne, molta strada è stata fatta; hanno acquisito diritti neanche lontanamente immaginabili agli inizi del secolo scorso. Il libro mette anche in risalto quanto la libertà di ogni donna sia preziosa, con il desiderio e l’auspicio che ogni donna, fin da oggi possa essere in tutti i sensi migliore.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza