Servizi
Contatti

Eventi


Passi nella sera

Leggendo questa raccolta di poesie in lingua italiana, la quarta composta dalla poetessa Agnese Girlanda, c’è da rimanere a bocca aperta per il desiderio di ispirazione che suscita: si direbbe che l’autrice viva letteralmente di pane e poesia; non solo scrive quando compie i suoi passi nella sera, ma fin dalla prime luci dell’alba, a mezzogiorno, al crepuscolo, al tramonto del sole; non c’è ora del giorno in cui lei non avverta l’occasione propizia per trarre e trasformare la sua ispirazione in magnifici versi; tanti sono gli spunti poetici dai quali nascono i suoi componimenti, così ricchi di originali metafore.

Ecco un accenno di creatività che l’autrice ci offre all’interno di alcune sue poesie: una beata luna dal supremo trono, il giogo della sera, fra le ciglia della notte, lampioni di lucciole, pepite di poesia, brividi lungo i fianchi del cuore, quelle braccia lunghe come una locomotiva

Mi piace anche come definisce chi scrive poesie: Non è ingenuo, il poeta che / con la sua barchetta di carta / ed una penna come remo, si dibatte / in ondate di emozioni… Le stesse emozioni che Agnese Girlanda ci regala con le sue poesie, 78 per l’esattezza, divise in tre sezioni: Passi nella sera, Metamorfosi, L’oro del viaggio.

Mio marito, ama pescare in riva al lago – mi confidava un giorno – io lo accompagno e così, in silenzio, mi raccolgo in me stessa e scrivo.

Quante liriche sono dedicate alla natura che ci circonda; ovviamente è presente la sua bicocca sperduta tra i monti come “Un pugnetto di terra” ne: La Lessinia si veste con i colori / vivaci delle stagioni; versi particolari dedicati ai fiori, alle stelle o alla mamma adorata: Scorrono nelle vene in eterno / i baci delle mamme, lumini / sempre accesi che rischiarano / i meandri della vita… Hanno un cielo stellato gli occhi / delle mamme, una comunione / di riflessioni che insegnano / ad accettare e perdonare…

Si direbbe che Agnese porta con sé tutta la ricchezza delle sue radici, che sa trasformare in, come lei afferma: “Poesia, / sostegno dell’anima, / respiro, abbraccio caldo / per un gelido vuoto… Volo di farfalla, gioia / che al cuore ridona il sorriso.”

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza