Servizi
Contatti

Eventi


Resta con noi

Una storia vera

Proprio nel giorno di San Valentino, giorno dedicato agli innamorati, ho letto la storia d’amore di una donna verso il suo uomo, la drammatica vicenda di Celeste (pseudonimo dell’autrice), che ama intensamente Stefano.

Il libro racconta una storia vissuta realmente, colma di sofferenze, procurate da persone inumane con cui la giovane donna è costretta a vivere.

In questo libro-verità, la protagonista ha diciotto anni e vive in una città del Nord quando incontra il ragazzo del quale subito si innamora. Per stargli accanto, si allontana dai suoi genitori e affronta da sola un lungo viaggio in treno, che la porterà a raggiungere Stefano per vivergli accanto, in un paese del Sud.

I due giovani si amano immensamente, ma Celeste viene osteggiata e punita con mille angherie dalla famiglia dello zio di Stefano, con la quale convivono. Ai patimenti di ogni genere, morali e fisici cui è sottoposta, per Celeste si aggiunge una brutta malattia, poi una difficile gravidanza, accompagnata da uno stato di povertà indicibile. Lei sopporta con coraggio questa vita, ma pur soffrendo continua ad amare il suo uomo e ad infondergli speranza e coraggio, non immaginando quali amarezze riserverà per lei il destino, momenti drammatici che le sconvolgeranno l’esistenza.

La vicenda umana è raccontata in modo avvincente, con una linearità di linguaggio decisamente comunicativo e coinvolgente.

È un libro che regala emozioni a non finire e fa toccare con mano cosa può essere la sofferenza portata all’esasperazione; nello stesso tempo è un inno alla vita e Celeste ne è un esempio in questa sua storia autobiografica: disperata com’era ha saputo reagire e trovare la forza di resistere alle avversità, giusto per l’amore verso le sue creature. L’amore, il vero, il grande amore è capace di andare oltre la morte.

Resta con noi, già presentato il 30 novembre 2012, nell’Auditorium comunale di Cerea (VR), da Annamaria Ottaviani, Francesca Aldigretti e Sara Ambrosi; e il 18 gennaio 2013, in Sala Farinati della Biblioteca Civica di Verona, da Annamaria Ottaviani e Francesca Aldrighetti, risulta essere tra i dieci finalisti al premio “Casa Sanremo Writers 2013” e tra i 45 finalisti del Premio nazionale letterario “Un libro amico per l’inverno”.

Quasi un presagio: un libro per sconfiggere l’inverno della vita.

Recensione
Literary © 1997-2020 - Issn 1971-9175 - Libraria Padovana Editrice - P.I. IT02493400283 - Privacy - Gerenza